Dipendente o Libero Professionista | Cos’è Meglio?

dipendente o libero professionista, autonomo, freelancer, partita iva, imprenditore, selfmade man

Dipendente o libero professionista? è questa la domanda a cui oggi noi di Money Beng risponderemo per voi nel modo più obbiettivo possibile.

Soprattutto per i ragazzi e per tutti coloro che non hanno ancora esperienza nel mondo del lavoro è normale porsi questa domanda non sapendo esattamente cosa aspettarsi.

Meglio essere dipendente o libero professionista

Per alcuni la risposta sarebbe molto scontanta, ma in effetti non lo è!

Infatti questa scelta dipende molto anche da che tipo di persona sei, infatti se hai paura delle sfide, non sei una persona particolarmente sicura di te difficilmente diventare imprenditore o libero professionista potrebbe essere la scelta giusta per te, ciò non toglie che una persona ambiziosa può benissimo ambire ad uno dei due cammini.

Di seguito vi elenchiamo alcuni dei vantaggi e degli svantaggi di essere dipendente e libero professionista.

Vantaggi di essere dipendente di un’azienda pubblica o privata

I vantaggi di essere un impiegato sono molteplici a differenza di quanto ci si possa aspettare, questi sono:

  • Orari di lavoro prestabiliti
  • Contratto tutelato a livello nazionale dai sindacati
  • Sicurezza stipendio ogni mese
  • Nessun pensiero quando si torna a casa
  • Possibilità di organizzare meglio il tempo libero
  • Contributi pagati dal datore di lavoro
  • Possibilità di cambiare azienda in qualsiasi momento

Svantaggi di essere un impiegato

Se da un lato essere un dipendente di un’azienda ha dei benefici non indifferenti, dall’altro ha anche degli svantaggi evidenti, questi sono:

  • Ridotta possibilità di aumentare lo stipendio, (Si avrà sempre un tetto).
  • Nessuna flessibilità sull’orario di lavoro
  • Nessuna possibilità di scegliere sulle decisioni aziendali
  • Si prendono ordini dal datore di lavoro e dai superiori
  • Invidia tra colleghi
  • Bisogna lavorare almeno 8 ore al giorno
  • Possibilità di andare in ferie solo in estate e a Natale se va bene
  • Difficoltà nel trovare un’azienda seria che garantisca tutti i vantaggi sopra

Vantaggi di essere un libero professionista, imprenditore

Adesso passiamo ai vantaggi per chi vuole diventare un libero professionista o imprenditore:

  • Non c’è limite di guadagno (Si può anche diventare milionari con l’idea vincente)
  • Massima flessibilità di scelta
  • Lavori quando vuoi tu
  • Possibilità di scegliere i lavori che vuoi svolgere
  • Possibilità di delegare le mansioni più noiose a un dipendente
  • Possibilità di andare in vacanza quando lo si desidera
  • Non hai nessun capo, sei tu il capo di te stesso e dei dipendente

Svantaggi per un libero professionista, imprenditore

Come potete immaginare non è tutto oro ciò che luccica, infatti anche questa figura presenta degli svantaggi notevoli da considerare nella scelta, questi sono:

  • Nessuna sicurezza economica mensile (Infatti un mese potresti guadagnare grosse cifre, mentre il mese dopo nessuno ti garantisce che guadagnerai altrettanto bene)
  • Anche quando si smette di lavorare in realtà si pensa al lavoro tutto il giorno
  • Inizio attività molto duro ed arduo
  • Bisogna pagare i contributi in autonomia
  • Elevata concorrenza di altri imprenditori

Dipendente o partita iva, come scegliere?

Abbiamo svelato in questo articolo tutti i pro e i contro dell’essere dipendente e libero professionista, adesso sta a voi scegliere esattamente quali certezze avere nella vita, se assumervi un rischio o meno.

In base all’esperienza possiamo dirvi che oggigiorno avere un contratto nazionale a tempo indeterminato almeno in Italia non è così facile, e molto spesso i datori di lavoro anche di aziende milionarie pagano i dipendenti in ritardo, e sul lavoro non si hanno poi tutti i diritti che dovrebbero essere garantiti per legge dai contratti, pena il licenziamento o ritorsioni sul lavoro.

Detto ciò personalmente visto che i rischi ci sono comunque anche nell’essere un dipendente forse assumersi il rischio d’impresa non è poi così spaventoso.

Chiaramente il dipendente pubblico si differenzia molto dal dipendente privato, questo perché il primo ha un contratto nazionale con un ente statale, nella maggior parte dei casi a tempo indeterminato, pertanto ha sicuramente delle certezze e sicurezze maggiori rispetto al dipendente privato.

Grazie per essere stati con noi, ed aver letto questo articolo per scegliere in modo definitivo se diventare dipendente o libero professionista, se lo avete trovato interessante, condividetelo tramite i pulsanti social che trovate di seguito, a presto e buona continuazione sul nostro sito!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Come avviare un business di successo

Money Beng, La Redazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *